Project Description

/dettagli

L’impianto a sprinkler è il sistema antincendio più diffuso al mondo, progettato per controllare incendi in edifici industriali e civili. E’ costituito da un complesso di sprinkler e da una rete di tubazioni di alimentazione controllate tramite valvole ad apertura automatica. A monte delle valvole si trova il cuore dell’impianto e cioè il locale pompe antincendio e la vasca di riserva idrica.

Castagna Antincendi grazie al suo Know-how è in grado di realizzare impianti sprinkler di ogni tipologia, complessità e dimensioni, realizzati secondo lo standard nazionale ed internazionale in qualunque parte del mondo.

Le tipologie di impianto sprinkler sono tre:

  • A Umido: le tubazioni sono costantemente tenute piene d’acqua e l’intervento sarà localizzato a seguito della rottura di una o più testine sprinkler quando la temperatura si innalzerà a causa dell’incendio.
    L’area interessata sarà esclusivamente circoscritta solo nella zona incriminata
  •  A Secco: le tubazioni sono tenute in pressione con aria compressa.
    L’apertura di una o più testine sprinkler interessate dalla zona di calore causa una depressione che consente l’apertura automatica della valvola di controllo avviandone il flusso d’acqua
  • Apreazioneha una doppia chiusura sulla valvola d’allarme e controllo, usa la stessa valvola che è del tipo a differenziale, quindi bassa pressione d’aria nel sistema e alta pressione d’acqua a monte della valvola. Il sistema interviene solo se esistono due eventi; temperatura per cui avviene la rottura della testina sprinkler con scarico dell’aria, e contemporaneamente l’intervento del sistema di rivelazione con lo sgancio del clapet.Talesistema viene utilizzato dove il rischio di fuoriuscita dell’acqua non voluta (falso allarme rivelazione o rottura sprinkler) potrebbe arrecare danni. 

/applicazioni

Industria chimica e farmaceutiche, Oil & gas, estinzione di combustibili liquidi, industrie delle plastica, macchinari industriali, spegnimento incendi in grandi depositi, impianti di verniciatura, depositi vernici e solventi, protezioni localizzate.

/i vantaggi

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo

  • Prefabbricazione totale codificata

  • Impatto ambientale nullo

  • Massima sicurezza per le persone all’interno

  • Nessun problema di visibilità durante e dopo una scarica

  • Installazione rapida grazie al sistema prefabbricato

  • Protezione di grandi spazi

  • Applicazioni speciali

  • Disponibile a norme UNI-EN 12485, NFPA, Vds, FM GLOBAL

Richiedi un preventivo

/i vantaggi

  • Installazione flessibile

  • Estinzione di combustibili liquidi

  • Spegnimento incendi in grandi depositi

  • Intervento nei primi secondi, limitando al minimo i danni

  • Ricaricabile on-site

  • Tecnologia sostenibile a lungo termine

  • Ridotta manutenzione

  • Disponibile in KIT

  • Assistenza post-vendita

  • Disponibile a norme CE, UNI EN 13565, NFPA ed FM

/dettagli

La schiuma al pari dell’acqua, è l’estinguente più usato nell’industria per l’estinzione di combustibili liquidi e lo spegnimento d’incendi in grandi depositi, una soluzione indispensabile in applicazioni dove l’acqua non basta.

La schiuma negli impianti antincendio è una massa di bolle formate da una miscela di acqua,agente schiumogeno concentrato ed aria. L’azione estinguente è di tipo meccanico con la separazione del combustibile dal comburente e raffreddante per la presenza dell’acqua.

L’impianto è costituito da valvole automatiche o manuali, da un sistema di miscelazione, da una rete di tubazioni e da apposite lance per lo spargimento della schiuma prodotta.
La miscelazione acqua/schiuma è il primo step del sistema ovvero il momento nel quale si miscela il liquido schiumogeno concentrato all’acqua. La schiuma antincendio viene miscelata in predeterminate percentuali che variano normalmente tra il 3% e il 6%.
Questa miscelazione avviene tramite apparecchiature specifiche come premescolatori a membrana, miscelatori volumetrici tipo FIREDOS® o miscelatori autospiranti.

Gli schiumogeni utilizzati in campo antincendio sono proteinici P, fluoro proteinici FP, filmanti a base sintetica AFFF, filmanti a base proteinica FFFP, filmanti alcolresistenti AFFFAR o FFFPAR, sintetici.

A seconda del rapporto d’espansione si distinguono tre categorie d’impianti schiuma:

  • BASSA ESPANSIONE: sono utilizzati quando la velocita? d’intervento e? fondamentale e i carichi di combustibile sono bassi (rapporto di espansione fino a 1:20). Si dividono in sistemi acqua-schiuma, sistema che viene alimentato attraverso uno speciale dispositivo di miscelazione in grado di produrre una miscela schiumogena che verrà erogata man mano che si aprono le singole testine sprinkler; ed impianti a diluvio schiuma, sistema che mediante dei generatori con piccole portate protegge aree delimitate.
  • MEDIA ESPANSIONE: sono utilizzati quando i carichi di materiale combustibile sono più consistenti (rapporto di espansione fino a 1:200). Con un rapporto d’espansione maggiore crea un effetto di copertura sull’area protetta, un sistema che mediante dei generatori con portate importanti è adatto a proteggere anche luoghi aperti e ventosi.
  • ALTA ESPANSIONE: un sistema che mediante dei generatori con grandi portate con l’ obiettivo di una saturazione volumetrica togliendo fisicamente l’ossigeno dall’ambiente (rapporto di espansione fino a 1:800), sono utilizzati per il riempimento di vaste aree quali depositi e capannoni.

/applicazioni

Protezione di complessi industriali, logistiche, centri commerciali, aree residenziali, uffici, ospedali, banche ed istituti di credito, autorimesse, edifici commerciali, industria chimica e farmaceutica, alberghi, magazzini intensivi.

Richiedi un preventivo

Gruppo Pompe

Rete di Idranti

Impianti Watermist